BOB FEST 2024, arriva il festival calabrese dedicato alla ricerca e all’enogastronomia

27-06-2024 | Come va il mondo, News Home

 

Catanzaro – Al via il BOB FEST 2024, il festival calabrese dedicato alla ricerca e all’enogastronomia, con due date da segnare sul calendario: 30 giugno e 1° luglio. Oltre 150 professionisti nazionali e internazionali si danno appuntamento al Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium.

Quest’estate, Armonie d’Arte Festival ospiterà la terza edizione del BOB FEST, un acronimo che sta per “Band of Brothers”, all’interno del Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium a Borgia (CZ) concesso dalla Direzione regionale Musei Calabria. Il Parco si trasformerà nel cuore pulsante della cultura enogastronomica italiana. Due giornate che segneranno un appuntamento imperdibile per gli appassionati del settore e i sostenitori della ricerca sul cancro.

Il Festival, da questa edizione, la prima così ambiziosa, avrà un format itinerante. Quest’anno si svolgerà nel suggestivo Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium a Borgia, dove arte e storia si fonderanno con personalità gastronomiche di tutta Italia. Il BOB FEST si prefigge di valorizzare la Calabria e farla conoscere come una delle destinazioni enogastronomiche imperdibili d’Italia.

Oltre 150 professionisti tra chef stellati, pizzaioli innovativi, pasticceri, bartender e produttori locali si daranno appuntamento al festival, popolando più di 200 stand. Ogni ospite avrà il compito di omaggiare la Calabria utilizzando un prodotto del territorio nella sua proposta. L’evento sarà quindi un’occasione per degustare buon cibo e partecipare a talk e interviste, con un palco principale tra gli straordinari e imponenti resti della Basilica normanna e altre aree dedicate esclusivamente a musica e Masterclass.

L’elemento di spicco del festival è il suo impegno sociale: il BOB FEST sosterrà attivamente la ricerca contro il cancro, devolvendo una parte degli utili della manifestazione alla Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro ETS. Questo gesto rafforza il legame tra cultura, piacere e responsabilità sociale, rendendo l’evento non solo una festa ma anche un contributo concreto alla comunità. Il cibo, dopotutto, è un mezzo di prevenzione e salute.

DOVE E QUANDO

Le date da segnare sul calendario sono il 30 Giugno e il 1 luglio 2024, quando si terranno rispettivamente l’evento di portata nazionale e la cena di gala con la partecipazione di grandi nomi tra chef stellati e pizzaioli contemporanei.

Il 30 giugno, il Festival si svolgerà all’interno del Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium a Borgia (CZ).

Il Parco racconta la storia di Skylletion, città della Magna Grecia, che divenne una prospera colonia romana, Scolacium. Il sito è immerso in uliveto secolare che costituisce il polmone verde della provincia di Catanzaro. Fondato nel VI – V secolo a.C. a opera di coloni greci provenienti da Atene o Crotone, il Parco, posto lungo la rotta dell’istmo e a presidio del Golfo di Squillace, era strategico per il controllo dei percorsi terrestri e fluviali e per i commerci con tutto il bacino del Mediterraneo.

La successiva colonia romana di Scolacium è, invece, la protagonista del percorso di visita attuale. Dedotta nel 123 – 122 a.C., prosperò fino alla rifondazione da parte dell’imperatore Nerva, quando assunse il nome di Colonia Minervia Nervia Augusta Scolacium e venne ulteriormente monumentalizzata.

Oggi è possibile visitare il Foro, con la sua singolare pavimentazione in laterizio che non ha eguali in tutto il mondo romano e i resti di alcuni edifici, tra cui la Curia, il Cesareum e il Capitolium. Poco distante dalla piazza è il teatro di 3.500 posti, adagiato, alla maniera greca, su una collina naturale e i resti dell’unico anfiteatro romano in Calabria. Il Parco conserva resti architettonici che testimoniano che testimoniano la frequentazione del sito fino al XII secolo d. C.

Il Parco Scolacium rappresenta dunque lo scenario ideale per esprimere e rimarcare il concetto di cibo come strumento di cultura e di conoscenza. Il cibo da sempre rappresenta una connessione con le radici, la storia e l’identità di un popolo. È proprio attraverso di esso che il BOB FEST si prefigge anche lo scopo di far conoscere e valorizzare le origini e la cultura calabresi.

Il 1° luglio, invece, andrà in scena la cena di Gala nell’elegante e storica Tenuta delle Grazie a Curinga (CZ).

COME NASCE E LO SCOPO BENEFICO

Il BOB FEST nasce da un’idea di Anna Rotella e Roberto Davanzo nel 2021.

“Il Festival nasce come una giornata di lavoro di squadra, di conoscenza approfondita degli ospiti, di uno scambio di competenze e punti di vista. Oggi, l’evento è pensato in grande, ma resta l’idea di essere uno stimolo per tutti a investire sul territorio, a valorizzarlo e a far tornare le persone in Calabria.” – Roberto e Anna

Il cibo non solo è cultura, ma anche uno strumento di aggregazione, valorizzazione, convivialità. Senza dimenticare che è anche prevenzione e salute. Diversi sono gli studi scientifici che attestano ormai l’importanza di una sana alimentazione nella prevenzione del cancro.

Il BOB FEST ha scelto di sposare questa causa, nasce fin da subito come iniziativa benefica e con l’intento di destinare parte del ricavato alla ricerca contro il cancro. AIRC, la Fondazione che dal 1965 si occupa di ricerca per curare il cancro, è partner dell’evento dalla prima edizione.

Durante l’evento sarà possibile effettuare donazioni spontanee a favore della Fondazione AIRC.

INFO E ORARI

30 giugno presso Museo e Parco Archeologico di Scolacium
Via Scylletion, 1, 88021 Roccelletta CZ

01 luglio presso Tenuta delle Grazie
Località Le Grazie, 88022 Curinga (CZ)

ORARIO

30 giugno: 19.00 – 01.00
01 luglio: 20.00

TICKET D’INGRESSO

30 giugno 125€ – 100€ in prevendita (il ricavato, con un contributo di 5€ per ogni biglietto venduto, sarà devoluto alla ricerca oncologica sostenuta dalla Fondazione AIRC)
01 luglio 190€ Cena di Gala

SITO Link

MAIL info@bobfest.it

SOCIAL
IG BOBFEST2024
FB BOB FEST

Redazione