A Pescaria arriva il Panino di Mare dello chef stellato Peppe Guida

2-07-2024 | Mangiamoci su, News Home, Ristoranti

 

Pescaria, è un innovativo fast food specializzato in panini di mare in formula fast casual.

Il progetto ristorativo nasce nel 2015 in Puglia a Polignano a Mare. Un fast fish food con un menù di pesce cotto e crudo, il cui nome originale è arrivato da una sorta di sondaggio su Facebook che ha decretato vincitrice l’idea: Pescaria, pescatori in cucina.

Pescaria in pochi anni è cresciuta rapidamente fino ad avere nove punti vendita in alcune tra le principali città italiane.

Da Polignano a Trani, da Roma a Milano, fino a Bologna, Verona e Torino, si può gustare il pesce cotto o crudo al massimo della sua qualità, nel formato più pratico e di tendenza, con dei panini e piatti conviviali che uniscono il buon mangiare allo street food d’eccellenza.

Non si tratta di un franchising, come è precisato, ma di un gruppo di persone che ha creduto in un’idea e che ancora oggi segue direttamente ogni fase del progetto.

Interessante notare quanto i social, abbiano influito sul successo e la diffusione di questo locale. Si tratta infatti della prima azienda italiana inserita nei trimestrali redatti dai vertici di Facebook, gli Earnings Call, come esempio virtuoso di utilizzo della piattaforma.

Sin dall’inizio, l’azienda si è distinta per l’attenzione verso progetti innovativi, puntando in particolar modo alla valorizzazione del territorio, investendo sulla sostenibilità ambientale e sulle attività di inclusione sociale.

Da quest’anno Pescaria ha eliminato l’uso della plastica monouso diventando il primo fast food plastic free in Italia.
Inoltre, la gestione centralizzata delle materie prime e le operazioni logistiche ottimizzate hanno permesso a Pescaria di ottenere la certificazione Friend of the Sea. I pesci in menù, infatti, che provengono da filiera etica certificata, vengono sfilettati e confezionati in quantità precisissime, con un processo che ha ridotto lo spreco alimentare del 5%.

Infine, ha istituito l’Accademia Pescaria per formare il personale e garantire la qualità artigianale nei processi strutturati. L’obiettivo è ingegnerizzare il format e investire nella formazione di nuovi chef, mantenendo sempre un servizio veloce e prodotti di alta qualità.

A fine 2023, l’agenzia di marketing Brainpull (già cofondatrice del progetto) è diventata interamente proprietaria di Pescaria con l’obiettivo di managerializzare il business e l’azienda. Il nuovo board è composto da Domingo Iudice, chairman e co-founder Pescaria, Claudio Matarrese, vice-presidente del CDA (entrambi cofondatori di Brainpull, azienda di consulenza e servizi marketing che ha segnato la storia del marketing enogastronomico italiano), e Leonardo Volpicella, nuovo Amministratore Delegato di Pescaria.

È recentissima la nascita della collaborazione con tre celebri chef stellati italiani: Peppe Guida, Maria Cicorella e Michele Spadaro. Questa squadra d’eccellenza, mira a combinare l’alta cucina con la missione di Pescaria di offrire una cucina di mare semplice e sostenibile.

Si parte subito con il primo panino speciale firmato Peppe Guida: “Il panino di Peppe”, con pomodoro condito, misticanza con maionese e olio al cappero, gamberone e capocollo. Dal 27 giugno a Polignano e dal 28 giugno in tutti gli altri punti vendita, fino al 25 luglio, disponibile anche in delivery e take away.

Ho provato questa novità nella sede di Bologna, dove sono stata accolta dal personale gentile e disponibile. Tanta luce, colori vivaci, uno spazio ben curato, il clima gradevole (che in una calda giornata di luglio viene particolarmente apprezzato) invogliano a fermarsi e consumare in relax uno dei tanti piatti proposti in menù.

Il panino di Peppe è presentato in modo impeccabile, servito in una confezione biodegradabile che riflette l’impegno di Pescaria per la sostenibilità. L’aspetto è invitante, ben farcito e si nota subito la freschezza degli ingredienti. In un mix equilibrato, ogni morso è un’esperienza fresca e ricca di sapore.

Il pomodoro condito offre una croccantezza estiva che si bilancia perfettamente con la misticanza leggermente acidula grazie all’olio al cappero che dona una gradevole profondità gustativa. I gamberoni sono i protagonisti assoluti. Cotti alla perfezione,  il capocollo in fette sottili per non sovrastare, esalta il sapore dolce e delicato, aggiungendo una indispensabile nota di sapidità.

Peppe Guida riesce a coniugare la semplicità della dieta mediterranea con un tocco di alta cucina. Il risultato è un panino che celebra le tradizioni italiane ma con una visione moderna. La scelta degli ingredienti e il loro accostamento dimostrano un’attenzione particolare al dettaglio e un rispetto per la stagionalità e il territorio.

Mangiare un panino di Pescaria è un’esperienza da fare. Il format fast casual permette di godere di un prodotto di altissima qualità in modo rapido e conveniente.

La filosofia di Pescaria di ridurre gli sprechi e promuovere la sostenibilità si riflette in ogni aspetto del servizio. In questo modo, ogni boccone, risulta non solo gustoso, ma anche eticamente appagante.

Il “Panino di Peppe” di Pescaria è un must per chiunque ami il pesce e desideri provare una combinazione di sapori innovativa e ben bilanciata. La qualità degli ingredienti, l’attenzione al cliente e l’abilità culinaria di Peppe Guida rendono questo panino un esempio perfetto di come il fast food possa evolversi mantenendo alti standard di eccellenza gastronomica.

Pescaria con questa iniziativa, continua a distinguersi come un pioniere nel settore, offrendo una deliziosa e sana alternativa ai tradizionali cibi di strada.

 

Pescaria Link

MEatingNews Link

 

Sara Sanna Caporedattore

Sarda, scrive da sempre di enogastronomia, da qualche anno in modo professionale. La passione per questi argomenti è una eredità preziosa della sua famiglia dove le tradizioni culturali si sono radicate in simbiosi col piacere di condividere e di godere della scoperta del buon cibo.