La Pisarda di Giovanni Cauli incontra la farina di Sardo Sole ed è amore a primo impasto

6-01-2024 | News Home, Pizzerie

 

Giovanni Cauli, Presidente di Mondo Pizza Academy, e titolare della pizzeria Fantasy di Oristano, per quanto giovane, ha 30 anni di carriera alle spalle che gli ha permesso di ottenere numerosi riconoscimenti, tra cui il prestigioso Arcimboldo d’Oro con il quale vengono premiati a Napoli, i Maestri Pizzaioli provenienti da ogni parte del mondo.

Da sempre attento alla produzione di pizze ad alta digeribilità e a lunga lievitazione, con un’attenzione particolare verso chi ha intolleranze alimentari e i vegetariani. Nel 2004, sempre a Napoli, ha conquistato il titolo di vicecampione mondiale nella categoria “pizza a pala”.

Conosciuto per aver ideato la Pisarda alla quale ha dato nome e identità, mi racconta, durante il nostro incontro nella sua pizzeria, che le origini di questa preparazione sono piuttosto antiche.

– Le nostre nonne infornavano il pane una volta a settimana. In particolare Su Civraxu veniva prodotto in pezzature regolari che andavano dagli 800 gr. al kg di peso.

Con la pasta lievitata in avanzo, si coinvolgevano i bambini che si divertivano a contribuire al lavoro familiare.
L’attività era semplice, dovevano infatti, stendere i panetti con i polpastrelli, e condirli con un po’ di olio d’oliva e sale grosso.

Le schiacciate venivano poi infornate nel forno a legna che aveva mantenuto una temperatura non troppo elevata grazie alle braci avanzate dalla cottura de Su Civraxu.
Si otteneva in questo modo “Sa streccada” profumata e croccante. Che nel periodo estivo veniva arricchita con un pomodoro ben maturo tagliato in due parti e strofinato sopra. –

Giovanni, si è ispirato a questa antica preparazione e grazie alla sua esperienza e alla maestria acquisita negli anni, l’ha migliorata e fatta evolvere, creando la sua personale versione: la Pisarda, suo vero e proprio biglietto da visita.

Il progetto Pisarda è partito nel 2015 con le prime prove di studio. Queste hanno permesso di realizzare anche un’altra interessante preparazione (che ancora ha in menù nella sua Pizzeria) chiamata Pita.
Una pasta sottile a mo’ di pane lentu (quello con cui si prepara il carasau) che in forno si gonfia a palloncino. Viene poi tagliata in due, farcita e rimessa in cottura.

La qualità degli ingredienti è senza dubbio uno dei punti di forza di questa pizzeria. Ogni morso rivela la loro freschezza e la cura particolare, impiegata per la selezione dei prodotti. L’impasto è leggero e sottile, la mozzarella fusa a perfezione, e i condimenti ben assortiti esprimono un raro equilibrio e una grande ricchezza di sapori.

È recente l’incontro e il matrimonio d’amore tra la Pisarda e la farina di grano tenero della Filiera del Grano Coltivato e trasformato in Sardegna, Sardo Sole.

Grazie agli studi e al lavoro sul campo, Giovanni Cauli ha selezionato una miscela di altissima qualità. Che ha reso ancora più eccezionale il suo prodotto, del quale si sentirà certamente parlare.

Un’esperienza gastronomica che si può fare nella Pizzeria Fantasy a Oristano, oppure grazie al servizio di asporto, nella comodità della propria casa.

 

Eridion Gjetja.

Albanese di nascita ma sardo d’adozione, da molti anni vive a Cagliari dove si è laureato in Storia e Società. Giornalista Pubblicista, da sempre affascinato dalle cronache del passato, ama il mare, la scrittura, ma soprattutto il buon cibo. Dal 2018 collabora con il quotidiano albanese Koha Jonë con l’intento di raccontare la Sardegna ai loro lettori.