CreDa, la Gastronomia Popolare, apre a Milano

27-03-2024 | News, News Home

 

CreDa, il nuovo progetto di Gastronomia Popolare nasce dall’acronimo dei nomi dei due chef Crescenzo e Dario. Situato in zona Porta Romana, al civico 12 della suggestiva Via Orti, si integra magnificamente nel quartiere milanese che nell’ultimo periodo è stato protagonista di una rivalutazione eccezionale.

Crescenzo Morlando, classe 93 chef di origini campane, inizia giovanissimo ad apprendere l’arte della pasticceria nell’attività di famiglia per poi avvicinarsi alla cucina, passione che lo porterà a viaggiare per il mondo.

Trasferitosi a Città del Messico a soli 20 anni, lavora presso il Consolato Italiano insegnando la cucina e la cultura enogastronomica nazionale. Tornato in Italia collabora con diversi ristoranti stellati e in uno di questi conosce Dario Pisani, 32 anni, anche lui napoletano di origine e milanese d’adozione.

Dario fin da giovane ha lavorato in ristoranti di altissimo livello e nel 2017 vince il premio come Migliore chef under 30.

I due giovani chef iniziano insieme un nuovo percorso professionale, che li porta a collaborare per diversi anni all’interno della Scuola de La Cucina Italiana, fino ad oggi e all’apertura di CreDa, che oltre ad aver consolidato un rapporto professionale duraturo ha anche suggellato una lunga amicizia.

Due personalità molto distinte che vanno a completarsi nei ruoli e negli spazi. Crescenzo, l’anima più social del duo, sarà alla gastronomia e ai tavoli, mentre Dario sarà possibile vederlo all’opera dal pass.

CreDa al suo interno propone piatti della tradizione mediterranea. Un passato che viene rivisitato in chiave moderna, con ingredienti di elevata qualità e l’amore che solo i ricordi delle nonne possono rievocare.

Un locale minimal dalle tinte rustiche e quel gusto chic tipico della città meneghina. Il banco gastronomia, propone ogni giorno ricette simbolo della cucina partenopea. Parmigiana di melanzane, rigorosamente fritte con parmigiano, mozzarella campana e caciocavallo, friarielli ripassati, polpette al ragù di “nonna Maria” e tanto altro.

Piatti semplici dal gusto autentico pronti a far rivivere emozioni nascoste. Accanto alla vetrina, ricca di prodotti da asporto, si sviluppa la sala ristorante, all’interno della quale sarà possibile assaporare i piatti da mattino a sera.

L’offerta di CreDa parte dalla colazione salata con pane e pomodoro, prosciutto e spremuta, per passare in maniera disinvolta al pranzo, alla merenda, all’aperitivo per concludere con la cena.

Oltre alla gastronomia sarà possibile gustare piatti preparati direttamente dalla cucina. Pasta e patate con o senza “voto”, ovvero l’impegno assunto solennemente nei confronti di qualcosa, che nel piatto viene rappresentato dai ricci di mare. Aglio olio peperoncino e peperone crusco e il baccalà maritato, che rievoca l’iconica zuppa dove ingredienti da sapori contrastanti si uniscono in un connubio perfetto. Questi sono solo alcuni dei piatti che potranno essere gustati, comodamente seduti all’interno del locale, o nell’ampio spazio esterno.

Infine, non mancano i dolci: tiramisù, pastiera e la torta “Mi Creda” con cioccolato fondente e amarene simbolo della famiglia Morlando.

CreDa offre anche servizi di catering, banqueting, show cooking e menù personalizzati creando delle vere e proprie experience su misura.

Da CreDa il cibo popolare diventa una prelibatezza unica in un’atmosfera genuina all’insegna del buon cibo e della convivialità.

CreDa | Gastronomia Popolare
aperto dal martedì alla domenica
dalle ore 10:00 alle ore 23:30
Via Orti 12, Milano
Link 

Biografia

Crescenzo Morlando, classe 93 chef di origini campane, ha iniziato giovanissimo ad apprendere l’arte della pasticceria nell’attività di famiglia. Successivamente lavora presso ristoranti e alberghi della Costa Smeralda e della Costiera Amalfitana.

Trasferitosi a Città del Messico a soli 20 anni, lavora presso il Consolato Italiano insegnando cucina e cultura enogastronomica italiana. Dopo un breve periodo passato in Francia, si trasferisce in Spagna, dove collabora con diversi ristoranti stellati come Goizeko Wellington e Ramon Freix, due stelle Michelin di Madrid.

Tornato in Italia nel 2018 inizia a lavorare presso VOCE di Aimo e Nadia, dove conosce Dario Pisani, 32 anni, anche lui di origini napoletane e milanese di adozione.

Dario fin da giovane lavora in ristoranti di altissimo livello. Dopo l’alberghiero si specializza nella scuola di alta cucina ALMA e per tre anni lavora nella cucina di Enrico Crippa nel tre Stelle Michelin Piazza Duomo.

Successivamente si trasferisce a Milano, prima da Carlo Cracco – per due anni – e infine da Il Marchesino. Nel 2017diventa Chef dei Tre Cristi di Milano e vince, il premio come Migliore chef under 30.

L’anno seguente entra come chef al VOCE di Aimo e Nadia dove incontra Crescenzo. I due lavorano insieme per più di un anno e oltre ad una grande intesa lavorativa nasce anche una grande amicizia. Infatti, quando Crescenzo entra come executive chef alla Scuola de La Cucina Italiana nel 2020, Dario lo segue e ancora una volta condividono la cucina del brand Condé Nast, fino al presente (marzo 2024) che vede Crescenzo e Dario fondersi in unico progetto di lavoro: CreDa, Gastronomia Popolare.

MEatingNews Link

Redazione