Al Girotonno 2024 grande attesa per la Tuna Competition, una avvincente gara di cucina internazionale

26-05-2024 | News Home, Tradizioni

Al Girotonno 2024 grande attesa per l’esordio della squadra italiana alla Tuna Competition.

Ogni anno, nell’isola di San Pietro, situata al largo della costa sud-occidentale della Sardegna, è ospitato un evento unico e imperdibile: il Girotonno di Carloforte.

Questo festival enogastronomico, culturale e musicale celebra la tradizione millenaria della pesca del tonno e la ricca cultura mediterranea, di una comunità che ha saputo mantenere vive le proprie tradizioni, attirando da tutto il mondo, visitatori accomunati dall’amore per il buon cibo e per le bellezze locali.

Il cuore del festival è la Tuna Competition. Una gara gastronomica internazionale, nella quale, chef provenienti da diversi paesi si sfidano ispirandosi a ricette che hanno reso celebre la cucina tabarchina, per creare piatti innovativi valorizzando il famoso Thunnus Thynnus di corsa.

Ovvero i tonni che nuotano per andare a deporre le uova nelle acque tiepide del Mediterraneo, pescati nelle tonnare antistanti l’isola di San Pietro.

Si contendono il podio Brasile, Giappone, Grecia, Israele, Italia e Palestina. Una giuria di esperti e il pubblico, valuteranno le creazioni culinarie, offrendo ai fortunati, un’esperienza sensoriale unica e indimenticabile. L’avvincente competizione, celebra il tonno come ingrediente pregiato e valorizza la creatività e l’impegno degli chef in gara.

La Tuna Competition parte giovedì 30 maggio con Italia e Israele che aprono le gare. Venerdì 31 maggio si sfidano Palestina e Grecia, poi Brasile e Giappone. Mentre sabato 1° giugno si terrà la finale, disputata fra i tre paesi che hanno battuto i diretti concorrenti.

La squadra azzurra, composta da tre chef è stata scelta grazie alla votazione dei piatti migliori presentati in un contest on-line.
Conosciamoli meglio:

Emiliana Scarpa

Talentuosa chef e maestra pizzaiola di Cagliari, ha vinto L’Arcimboldo d’Oro 2023 nel settore “PIZZERIA” per il suo contributo all’Arte Bianca.

Ha anche ottenuto il primo posto al Trofeo Rodolfo Sorbillo nel 2022 con la sua pizza Queen Elizabeth.

Emiliana è protagonista di una food comedy su ALMA TV in compagnia dell’amico e collega Giovanni Cauli e continua a migliorarsi attraverso corsi universitari e studi continui.

Lo scorso aprile è stata premiata a Palazzo Bacaredda “per aver dato lustro alla città di Cagliari e alla Sardegna con le sue pizze, diventate famose e conosciute in Italia e in Europa”.

Collabora con noti molini italiani ed è sempre al fianco di associazioni con finalità sociali.

Recente l’intesa con la filiera del Grano duro coltivato e trasformato in Sardegna Sardo Sole, con le cui farine e semole ha realizzato il bellissimo piatto Zin, sapori e profumi del sud ovest. Una rivisitazione dello “scabecciu carlofortino”, che le ha permesso di superare le eliminatorie e di entrare a pieno titolo nella squadra italiana in gara al Girotonno.

Benedetto Di Lorenzo

Conosciuto come Benny, è nato a Palermo nel 1993. Il suo percorso inizia da giovanissimo lavorando in vari ristoranti, hotel e resort di prestigio lungo le coste della Sicilia e della Calabria. Fino ad arrivare a Milano dove collabora per un anno in un ristorante che diventa il trampolino di lancio per la sua carriera internazionale.

Attualmente, Benny è lo chef in uno degli hotel più lussuosi e trendy di St. Moritz, in Svizzera.

Definisce la sua cucina come tradizionale, variegata, contemporanea e curata nei dettagli, con un tocco personale in ogni piatto.

Fortemente legato alle tradizioni della propria terra, cresciuto nelle cucine di suo padre, anch’egli chef, Benny ha sviluppato un carattere forte e acquisito una solida formazione, apprendendo sul campo le basi della cucina classica e padroneggiando tecniche di cottura sia antiche che moderne.

Attento ai profumi che arricchiscono gli ingredienti di base, e alla ricerca della qualità delle materie prime è convinto che senza di esse i grandi piatti non possano esistere.

Il segreto del successo di Benny risiede nella sua passione per il lavoro, nella voglia insaziabile di imparare e di puntare sempre più in alto. Questa dedizione gli ha permesso di ottenere numerosi riconoscimenti, tra cui l’ambito titolo di Campione Italiano al CouscousFest 2023.

Carlo Biggio

38 anni, padre Calasettano madre Carlofortina, è orgoglioso delle sue origini tabarchine.

Comincia molto presto a cucinare grazie all’esempio familiare, guardando sua madre ai fornelli. Da questa esperienza, nasce la sua grande passione e dopo la formazione al Forte Village, inizia a viaggiare in tutta Europa. Ampliando l’esperienza tra hotel, ristoranti sino ad arrivare a ville importanti e yacht privati.

Insieme a suo fratello, Carmelo Biggio, supportati da tutta la famiglia, crea a Calasetta, la Gastronomia Mamma Fina (dal nome della mamma), che attualmente gli garantisce grandi soddisfazioni. Grazie al prestigio acquisito, per Carlo arriva anche la chiamata negli Stati Uniti dove ha lavorato come chef executive del primo ristorante sardo a Chicago.

La squadra italiana nella Tuna Competition ha ben chiara una preparazione che dovrà portarla alla vittoria. In quest’ultimo mese, superate le difficili selezioni, i tre protagonisti hanno creato un rapporto professionale e umano molto profondo. Che li vedrà collaborare nella realizzazione di un piatto identitario in cui gli ingredienti del territorio faranno da padrone.

I tre Chef, uniti dal fil rouge dalla cucina mediterranea, fonderanno i propri saperi e la propria esperienza, andando a formare un team forte e determinato.

I piatti in gara saranno valutati da una giuria tecnica, presieduta da Roberto Giacobbo, conduttore televisivo e volto di Freedom. E insieme ai visitatori della rassegna, che formeranno la giuria popolare, (acquistando il ticket di partecipazione alle gare internazionali), decreterà il vincitore del prestigioso Contest.

La manifestazione sarà presentata dai conduttori Rai Federico Quaranta e Valentina Caruso.

Oltre alla competizione gastronomica, il Girotonno offre una vasta gamma di eventi e attività per tutti i gusti. Le strade di Carloforte si animano con mercati di prodotti locali, artigianato, e spettacoli di musica e danza, creando un’atmosfera festosa e coinvolgente.

Non da meno, con il crescente interesse per la conservazione delle risorse marine, il festival si impegna, attraverso incontri e dibattiti con esperti, a offrire interessanti spunti di riflessione ed a sensibilizzare il pubblico, sull’importanza della gestione responsabile delle risorse ittiche, portandolo ad approfondire la conoscenza del tonno e delle tecniche di pesca sostenibile.

Girotonno Link 

Tuna Competition Link

MEatingNews Emiliana Scarpa Link

Sara Sanna Caporedattore

Sarda, scrive da sempre di enogastronomia, da qualche anno in modo professionale. La passione per questi argomenti è una eredità preziosa della sua famiglia dove le tradizioni culturali si sono radicate in simbiosi col piacere di condividere e di godere della scoperta del buon cibo.